​Giovani e occupazione: in che periodo dell’anno è più facile trovare lavoro?

Tra tirocini e scelta del momento giusto in cui inviare una candidatura, ecco alcuni consigli per aumentare le probabili

Redazione Prima Pagina Campobello
Redazione Prima Pagina Campobello
23 Dicembre 2021 15:24
​Giovani e occupazione: in che periodo dell’anno è più facile trovare lavoro?

Giovani e occupazione: in che periodo dell’anno è più facile trovare lavoro?

Tra tirocini e scelta del momento giusto in cui inviare una candidatura, ecco alcuni consigli per aumentare le probabilità di ottenere un colloquio di lavoro.

La ricerca di lavoro è un’attività che richiede tempo, impegno e dedizione. Capita spesso, specialmente se si è giovani alla prima esperienza professionale, di faticare ad avere la reale opportunità di accedere a un colloquio. E ancora di più in tempi come questi, caratterizzati da una forte incertezza a causa dell’andamento altalenante dell’emergenza pandemica.

Ecco allora che fattori come quelli temporali possono assumere un ruolo rilevante nella durata del processo di ricerca di un’occupazione. Gli esperti del settore ritengono infatti che il mercato del lavoro sia influenzato da una certa stagionalità. Bisogna quindi tenere in conto che ci sono periodi, come ad esempio i mesi estivi, in cui l’offerta subisce generalmente una significativa flessione. Luglio e agosto sono per eccellenza i mesi delle vacanze, e ciò comporta di conseguenza il rallentamento delle attività di ricerca e selezione del personale.

Accade la stessa cosa in concomitanza delle festività principali – Natale e Pasqua in primis –, durante il periodo invernale che coincide con quello delle settimane bianche e all’inizio dell’anno. Allo scoccare del nuovo anno le aziende e i datori di lavoro sono infatti impegnati nell’approvazione dei budget e sullo sviluppo dei piani strategici per il nuovo anno. Meglio dunque concentrare la ricerca di lavoro con l’arrivo della primavera, quando chi si occupa di risorse umane ha ben chiaro il quadro delle assunzioni da portare a termine prima dell’estate.

Un’opportunità da non farsi sfuggire per fare ingresso nel mondo del lavoro, in particolar modo quando si è alle prime esperienze professionali, è quella degli stage. Tramite il tirocinio extracurriculare i giovani hanno infatti la possibilità di familiarizzare con una professione, di scoprire se è quella che effettivamente vogliono svolgere, di farsi conoscere e di gettare le basi della propria carriera.

La legge prevede che l’attivazione del tirocinio venga promossa da un ente terzo come Jobtech, agenzia per il lavoro a trazione 100% digitale accreditata e attiva in tutta Italia. Il personale specializzato dall’agenzia funge da tramite tra le aziende che necessitano di stagisti e i candidati, occupandosi di vigilare sul corretto svolgimento del tirocinio e di concordare il relativo progetto di formazione.

Il tirocinio diventa quindi un’ottima occasione per valorizzare e sviluppare delle competenze professionali, così come per acquisire delle nuove conoscenze e abilità.

In evidenza